Tanatologia della salma a Napoli

Trattamento e cura della salma

Le Onoranze Funebri Fratelli Ziello eseguono anche il servizio di tanatologia della salma a Napoli, Caserta e in tutta la provincia. La cura della salma viene prestata con tecniche aggiornate e personale qualificato ed adeguatamente formato. Professionalità e discrezione in questo delicato servizio.

Il trattamento e la cura della salma comprende le operazioni svolte prima dell’esposizione nella camera ardente. Per permettere l’esposizione della salma e l’estremo saluto dei cari, la salma viene sottoposta a un’accurata detersione della cute, alla vestizione secondo le precise indicazioni della famiglia, quindi al posizionamento corretto del corpo e al riordino della pettinatura e delle unghie. Ad alcuni defunti è riservato il trattamento di tanatoestetica.

La Tanatologia sulla salma a Caserta è una pratica che fa parte dell’operazione di composizione della salma e prevede il maquillage per coprire eventuali ferite, ematomi e piaghe.


Tanatoestetica

Riguarda la pulizia, la toelettatura e la vestizione della salma. L’obiettivo è consegnare ai parenti il corpo del loro caro senza le offese della morte: pulito, ben vestito, ricomposto. In taluni casi può essere necessario ricostruire parzialmente il corpo, come nel caso di incidenti stradali. Il personale preposto a tali operazioni sono professionisti del settore. La procedura consiste, prima di tutto, in una pulizia accurata del corpo. Quindi si passa al “camouflage” (cosmesi del viso). Il tutto viene eseguito senza alterare la fisionomia del defunto. Nell’eseguire ogni operazione viene garantita la massima igiene. Per questo il personale preposto indossa sempre guanti. Mascherina e un camice simile a quello dei chirurghi, con polsi e collo chiusi, protetto a sua volta da un grembiule di plastica.


Esumazione

Una profonda conoscenza della tanatologia della salma è necessaria anche nei casi di esumazione della salma, sia ordinaria sia straordinaria. Il disseppellimento della salma trascorsi almeno dieci o trent'anni dalla sepoltura, richiede saper movimentare i resti del proprio caro, sia che questi siano ossei e la salma sia mineralizzata nel corso degli anni, sia nel caso in cui il defunto sia ancora integro e non ha ancora subito il processo di decomposizione.